Umbria.org

  • Umbria on the blog
  • Facebook
  • Flickr
  • Panoramio
  • Twitter
  • YouTube

homeTernano › Narni

Narni

Le origini della cittÓ
  • Le prime notizie storiche risalgono al 300 a.C. : i Romani l'assediarono e, vittoriosi, la trasformarono in colonia con il nome di "Narnia". Nel 209 a.C. Narni rifiutò l'ordine di Roma di inviare soldati e denaro per combattere Cartagine. Per questo fu distrutta una prima volta. Prima di una lunga serie.
  • Narni è stata poi sempre ricostruita nella stessa località. In epoca barbarica subì le vicende della guerra greco-gotica e, nel 545-546, il saccheggio di Totila. Guastaldato lombardo, Narni sposò la causa di Ottone I di Sassonia su mediazione del suo vescovo, ormai papa, Giovanni XVII. Appartenuta per un breve periodo alla contessa Matilde, nel 726 fece nuovamente parte dei domini della Chiesa. Dall'XI secolo inizia ad aumentare in ricchezza e potenza fino a ribellarsi, nel 1112, al Papa Pasquale II. Nel 1167 insorse contro il Barbarossa. L'insubordinazione le costò, nel 1174, una feroce repressione inflittagli dall'Arcivescovo Cristiano di Magonza, cancelliere del Barbarossa. Nel 1242, essendo Narni prevalentemente legata alla fazione Guelfa, si alleò con Perugia e Roma contro l'Impero. Nel secolo successivo venne inclusa nella riconquista, da parte del cardinale Albornoz, del patrimonio papale. Nel 1373 venne infeudata agli Orsini ai quali ritornò nel 1409. Nel XV secolo venne occupata da Ladislao, re di Sicilia, per essere ben presto riassorbita nuovamente dalla Chiesa, per merito di Braccio da Montone.
  • La data del 15 luglio 1527 segnò una svolta decisiva nella storia di Narni. Le truppe di Carlo V, composte da micidiali soldataglie Spagnole e dai Lanzichenecchi Tedeschi, misero a ferro e a fuoco la città che perse così tutto il suo antico splendore. Anche i Ternani, approfittando della situazione, sferrarono i loro colpi per sfogare sui Narnesi un odio a lungo represso. La ricostruzione le farà acquistare una fisionomia caratteristica delle città pontifie del 600-700. Nel 1789 entrò a far parte della Repubblica Romana; nel 1831 si unì alla rivolta contro Gregorio XVI e nel 1860 fu annessa al Regno d'Italia.
Come arrivare
  • La stazione più vicina è Terni
  • L'aereoporto di S. Egidio dista da Narni km.
  • L'aereoporto di Fiumicino dista da Narni km. 130

Altre informazioni su  Narni

  • Abitanti n°  20287
  • Superficie Kmq.  198
  • Altezza (s.l.m.) m.  240

Numeri telefonici utili

  • Ospedale +39 744 7401
  • Ambulanza +39 744 7401
  • Guardia Medica +39 744 7401
  • Farmacia +39 744 715651
  • Polizia Stradale +39 744 715174
  • Taxi+39 744 425294
  • Telefono A.P.T.:+39 744 423047
Folklore
  • Patrono: San Giovenale   Maggio
  • Festival del Teatro   Giugno: ultima decade
  • Torneo delle Giostre   Settembre
Da visitare
  • I ruderi di antiche mura in "Opus Quadratum" in Piazza Cavour e quelli inglobati nel complesso delI'ex Palazzo Capocaccia   
  • La Rocca costruita nel 1370   
  • Il Duomo consacrato nel 1145, ampliato successivamente e modificato   
  • La Chiesa di San Domenico adibita a Pinacoteca, Auditorium e Museo   
  • La Chiesa trecentesca di Sant'Agostino, quella di San Francesco (XIV sec.) e quella di Santa Maria in Pensole (11 75)   
  • Il Palazzo del Podestà (XII sec.)   
  • Il Palazzo Scotti   
  • Le Torri dei Marzi   
  • La Loggia dei Priori attribuita al Gattapone   
  • L'ex Convento francescano di S. Girolamo   
  • La Chiesa di S. Cassiano (XII sec.)
Galleria

© 2011 Confindustria Perugia
Tutti i diritti riservati
credits

Via Palermo 80/a 06129 Perugia, Italy
tel. +39 075 58201 - fax +39 075 32160
e-mail info@confindustria.perugia.it

UMBRIA.ORG
Umbria.org è un progetto di Confindustria Perugia Associazione degli Industriali della Provincia di Perugia